Inaugurata la moschea di Foča

Costruita nel 1549, ricostruita venticinque anni dopo essere stata deliberatamente rasa al suolo come atto di pulizia etnica nel 1992


Fallimento del mini-vertice UE/Balcani

Download
il Manifesto 3 maggio 2019 - Serbia-Kosovo, lo scambio etnico impossibile - Alessandra Briganti
serbia-kosovo-lo-scambio-etnico-impossib
Documento Adobe Acrobat 51.6 KB

Download
Gay Pride a Sarajevo: un banco di prova per la Bosnia - Osservatorio Balcani - 10/04/2019
Gay Pride a Sarajevo_ un banco di prova
Documento Adobe Acrobat 933.1 KB

Download
Nei Balcani la guerra dopo la guerra - il Manifesto - 09/04/2019
il manifesto - Nei-balcani-la-guerra-dop
Documento Adobe Acrobat 54.8 KB

Download
La Cina finanzierà una nuova centrale di carbone a Tuzla - Le Courriers des Balkans - 08/04/2019
La Cina finanzia centrale carbone nuova
Documento Adobe Acrobat 105.4 KB

Download
Il regista Kusturica nominato consigliere del presidente Dodik per la Republika Srpska - East Journal - 05/04/2019
Il regista Kusturica nominato consiglier
Documento Adobe Acrobat 240.7 KB

UNA TESTIMONIANZA dalla neuropsichiatra infantile e fondatrice di Tuzlanska Amica, Irfanka Pašagić.

 

 

 

IL MIO COLLEGA KARADŽIĆ

 

 

 

Sarebbe stato normale aspettarsi che la sentenza del Tribunale di Aja a Radovan Karadžić

 

per i crimini inconcepibili, incluso il crimine di genocidio, commessi sul territorio della BiH, nel periodo in cui lui era il Presidente della Repubblica Srpska, suscitasse una condanna unanime ,una sincera compartecipazione con le vittime , una chiara presa di distanza dal crimine commesso in "nostro "o in "loro" nome. In BiH, questo non è successo. In Serbia, neanche.

 

 

 

La sentenza a Karadžić e stato un ulteriore ammonimento, un 'occasione che doveva contribuire alla catarsi e al ravvedimento di questa società martirizzata. Ma non lo è stato.

 

 

 

Ventiquattro anni dopo la guerra, noi viviamo in uno stato nel quale il membro serbo della Presidenza Milorad Dodik, non riconosce lo stato del quale è Presidente, fa di tutto per impedire che in questo stato si realizzi qualsiasi tipo di sviluppo , chiama eroi i criminali di guerra conclamati e alla Casa dello studente a Pale, ha dato il nome di Radovan Karadzic.

 

 

 

Secondo quello che potete leggere nella maggior parte dei giornali e vedere nelle TV statali della Serbia e Repubblica Serpska, Karadžić è stato condannato soltanto perché Serbo, la NATO è intervenuta senza motivo, il Kosovo vuole un'altra guerra, il fatto che Anders Behring Breivik e Brenton Tarant, nelle loro posizioni estremamente di destra, avessero avuto come idoli Milosević e Karadžić è una congiura dell'occidente contro la Serbia...

 

 

 

Ricordo, i media diffondevano , con i loro testi , bugie terribili anche prima dell'inizio della guerra nella ex Jugoslavia appoggiando saldamente quelli che volevano lo scontro.

 

Ci sarà qualcuno a fermarli?

 

 

 

A Srebrenica, città nella quale è successo il genocidio che il mondo intero, ricorda come il crimine più efferato, successo in Europa, dopo la seconda guerra mondiale, il sindaco condanna la sentenza a Karadžić e lo chiama eroe.

 

 

 

Alcuni giorni prima del profrimento della sentenza di secondo grado, a Srebrenica il suo sindaco, seduto in prima fila, ha appoggiato la promozione del libro che in modo mostruoso, falsifica quello che è successo a Srebrenica. Nel ventunesimo secolo, nella città dove è successo il genocidio, dove le tracce della guerra, sono ancora fresche e le ferite non sanate , dobbiamo chiederci ad alta voce - Come è possibile!?

 

 

 

&

 

Si deve sperare che la generazione che sta crescendo avrà la forza di confrontarsi con il male che è successo. Senza fare questo, non sarà possibile lasciare il passato nel passato, è la storia stessa che ce lo insegna.

 

Però. ...

 

 

 

La commissione europea contro il razzismo e l'intolleranza /ECRI/del Consiglio europeo, ha condannato la mancanza della volontà politica alla costruzione di una società di inclusione in BiH, tra altro chiede anche la rimozione dei simboli religiosi ed etnici dalle scuole, ripetendo le raccomandazioni del 2010. Purtroppo, la maggior parte delle scuole in BiH, non contribuisce in nessun modo alla creazione di un 'istruzione ed educazione di qualità, basata sui principi di comprensione e di tolleranza e questo è quello che deve essere sollecitato ogni giorno.

 

 

 

&

 

Nonostante segretamente speravamo che la sentenza a Radovan Karadžić potesse contribuire anche solo minimamente al processo del confronto con la verità, questo non è successo.

 

 

 

Ciò nonostante, questa sentenza è universalmente molto importante in quanto ammonimento per tutti quelli che pensano di poter fare del male agli altri, senza essere condannati. Altrettanto, la documentazione raccolta dal Tribunale di Aja è estremamente importante in quanto custodisce la verità - per qualche tempo migliore.

 

 

 

&

 

Dopo la sentenza a Karadžić, di nuovo, rifletto su di lui. Il mio collega, pieno di spirito, sempre pronto per un qualche scherzo. Ci incontravamo quasi sempre negli incontri tra psicoterapeuti della ex Jugoslavia che si svolgevano a Plitvice in Croazia. L'ultima volta ci siamo incontrati poco prima che scoppiasse la guerra in quel paese...

 

 

 

Lui non ha mai mostrato di essere pentito per tutto il male commesso, di cui, lui è uno dei principali colpevoli ed ideatori.

 

 

 

Radovan Karadžić condannato all'ergastolo dal Tribunale Penale Internazionale

Download
Osservatorio Balcani e Caucaso
Karadžić, il _buon vicino_ all’ergastolo
Documento Adobe Acrobat 285.7 KB
Download
East Journal
BOSNIA_ La sentenza Karadzic, gli applau
Documento Adobe Acrobat 223.8 KB
Download
Internazionale
Il fantasma di Ratko Mladić nell’Europa
Documento Adobe Acrobat 130.7 KB
Download
Il Post
Radovan Karadžić, l'impostore - Il Post.
Documento Adobe Acrobat 1.1 MB

Riapre a maggio la moschea dipinta di Foča

Download
BOSNIA_ Riapre a maggio la moschea dipin
Documento Adobe Acrobat 899.4 KB

da East Journal - 19 febbraio 2019