Lo scenario

Adottando nasce nel 2001. Oggi e' una O.N.L.U.S. riconosciuta e registrata nelle liste istituzionali del volontariato bolognese: il suo progetto relativo all'adozione a distanza, oltre ad offrire un concreto aiuto materiale, risiede proprio nel cercare di costruire un contatto diretto tra donatore e bambino: un rapporto costante, che si nutre non solo attraverso lo scambio di lettere ma anche con visite al bambino nel luogo dove vive, per conoscere direttamente la sua realtà. Una scelta distintiva che ha portato ad un progressivo miglioramento delle condizioni economiche e psicologiche di oltre 300 bambini. Adottando interviene, quando è possibile e dove occorre, con cure mediche, materiale didattico e contatti con la scuola. Il lavoro dei volontari di Adottando, serve a diminuire lo stato di isolamento in cui si trovano spesso le famiglie e i bambini: l'associazione, infatti, si offre come punto di riferimento cercando di recuperare, attraverso il contatto con i donatori, quella fiducia che spesso i bambini hanno perso in seguito alle drammatiche vicende vissute durante il conflitto.

Adottando è nato con il sostegno di Regione Emilia-RomagnaComune di BolognaProvincia di Ravenna.

Adottando partecipa al Tavolo Paese Bosnia istituito presso la Regione Emilia-Romagna per coordinare le attività in Bosnia delle Associazioni con sede nella nostra Regione ed inoltre è parte integrante del Tavolo di Coordinamento delle Associazioni operanti con Tuzlanska Amica. L'adozione che Adottando propone è in collaborazione con l'Associazione Tuzlanska Amica che ha sede a Tuzla (Bosnia) e che segue in loco con personale qualificato i bambini e le loro famiglie. Grazie all'appoggio di Tuzlanska Amica, infatti, e' possibile organizzare gli incontri con i bambini ed avere la traduzione della corrispondenza: donatore e bambino, potranno così scriversi tutte le volte che lo desiderano superando la diversità della lingua.