Bosnia Erzegovia, in mezzo all'Europa, a due passi da noi

 

Le ferita della guerra, la difficile ricostruzione e l’altissima disoccupazione, le divisioni politiche e amministrative sono la causa, ancora attuale, in Bosnia Erzegovina di gravissimi problemi sociali e individuali.

Naturalmente i bambini sono le vittime più esposte ad una situazione ancora molto precaria, soprattutto nelle campagne e nei villaggi; molte famiglie non hanno mezzi sufficienti per crescerli in case dignitose, per mandarli a scuola, per nutrirli adeguatamente o accudirli affettivamente.

Molti di loro infatti presentano carenze alimentari con conseguenti problemi fisici, vivono in spazi molto limitati, senza luce, acqua e spesso senza bagno. In questa situazione ragazzi e bambini crescono senza prospettive, senza un futuro e gli orfani sono quelli che soffrono di più.

 

Il progetto Adottando, avvicinarsi per costruire

 

L’Adozione a Distanza, oltre ad offrire un concreto aiuto materiale, cerca di avvicinare donatore e bambino per costruire un rapporto diretto, di cui le visite del donatore in famiglia o in orfanotrofio rappresentano il momento culminante.

Essere donatore costa 31 euro al mese più la quota associativa annuale. La quota mensile viene" consegnata direttamente alla famiglia del bambino oppure, nel caso di bambini ospiti dell'orfanotrofio di Tuzla, viene loro aperto un libretto  che ha un duplice scopo:

a) far fronte ai bisogni extra dei ragazzi, che l'istituzione non può soddisfare con l'obiettivo di ridurre, per quanto possibile,  le differenze tra loro ed i coetanei nel vivere quotidiano;

b) garantire, al raggiungimento della maggiore età, una disponibilità economica.

Oltre all’adozione a distanza, Adottando finanzia e realizza, grazie ai contributi dei propri soci, progetti di solidarietà in Bosnia Erzegovina. L’obiettivo è creare occasioni di crescita, opportunità professionali, percorsi formativi scolastici e universitari per aiutare i ragazzi ad inserirsi in una normale vita sociale e le famiglie più disagiate a recuperare autosufficienza economica.

Adottando ha come partner in loco l’associazione Tuzlanska Amica, con la quale collabora in modo proficuo alla realizzazione

dei progetti; inoltre collabora con istituzioni italiane e associazioni operanti nel territorio di Tuzla.