Notizie, eventi e novità

ASSEMBLEA DEI SOCI

Relazione del presidente - Bilancio consuntivo 2015

NOTIZIARIO DI ADOTTANDO FEBBRAIO 2016

Leggi i progetti e le iniziative di Adottando Bologna Onlus

ZIJO RIBIC

Contributo di Irfanka Pasagic Ancora un giorno che ci riporta la guerra vicino… Una volta quattro ragazzine giocherellone, oggi quattro nuove tombe. Non lontano, c’è posto per altre tre tombe di bambini non ancora ritrovati, se nel frattempo non ne ritrovino degli altri e non occupino il posto accanto alle sorelle, come già hanno occupato il posto accanto ai loro genitori. Zijo… Ha perdonato... In molti non lo capiranno. Alcuni, addirittura lo condanneranno, altri non ci crederanno. Ma lui ha perdonato. Ora, se ci penso, il perdono di Zijo verso gli assassini è un’altra sua vittoria. Se non avesse perdonato, avrebbe dovuto odiare tremendamente, tremendamente, come è tremendo quello che gli hanno fatto. Perché non si può odiare poco chi ti ha ucciso i genitori, sette sorelle e fratelli, parenti, chi ti voleva uccidere... Zijo ha vinto anche questa volta. Come aveva vinto anche la volta che si è alzato dalla massa dei morti, per testimoniare. Come ha vinto anche incontrando le persone di buona volontà e dimostrando con la sua testimonianza l’assurdità della guerra bosniaca – i Serbi della formazione paramilitare "i cetnici /di Simo“ gli hanno assassinato la famiglia, altri Serbi lo hanno salvato, protetto, dandogli la possibilità di raccontare e testimoniare sia di odio sia di bontà. Il congedo dalle quattro bare da Tuzla è stato un congedo in silenzio. Nonostante tutte le persone presenti, la solitudine di Zijo era dolorosamente palpabile. Al cimitero, nelle prossimità di Zvornik, tanta gente. Tra loro, anche Natasa Kandić che da anni lotta per rendere giustizia a Zijo e ai morti. Tra loro, anche un gruppo di donne di Djulići e dei paesi vicini, alle quali in un solo giorno sono stati uccisi quasi 700 membri maschili delle loro famiglie ed oggi questi paesi possiamo liberamente chiamarli "paesi di sole donne". Nonostante la loro tragedia, nonostante la lotta nella ricerca dei corpi dei loro cari e della giustizia, al funerale, stavano con tanta forza e dignità, suscitando in me un grandissimo stupore. A Zijo, anzitutto, auguro di ritrovare al più presto i resti dei corpi delle sue due sorelle e del fratellino di due anni e di passare di nuovo attraverso quello che ha già passato. Solo allora, quando il piccolo cimitero del paese che si trova, non lontano dai luoghi dove hanno vissuto, dove sono stati felici, torturati e poi uccisi, avrà accolto i tre nuovi inquilini, solo allora Zijo potrà dire che sono di nuovo tutti insieme e fermarsi per un po’, dopo questo viaggio lungo e pesante. Il Tribunale per i crimini di guerra in Serbia ha assolto „i /četnici/ di Simo“. La lotta di Zijo per la giustizia continua. Per i suoi morti, per la condanna degli assassini ma anche per quelli che lo hanno aiutato a sopravvivere…… Irfanka Pasagic

CENA DI NATALE

Grande successo della Cena di Natale 2015

Auguri

Cari donatori, soci sostenitori Grazie ai vostri contributi e alla vostra collaborazione, nel 2015 siamo riusciti a confermare tutti i progetti in corso e a programmare e gestire due nuovi progetti: “solidarietà” contributi per materiale didattico e trasporto per bambini non in adozione e “agricoltura famigliare”, dotazione di galline, pollai e mangimi a 10 famiglie. Con l’auspicio che anche nei prossimi anni grazie all'insostituibile collaborazione di Tuzlanska Amica, Adottando possa continuare a sostenere in Bosnia Erzegovina tanti bambini bisognosi, vi ringraziamo e vi inviamo i nostri più affettuosi auguri di buon Natale e felice anno nuovo

Pagine